Il Blu-ray Disc è un supporto ottico (cioè leggibile e scrivibile tramite un laser blu) destinato alla memorizzazione di dati audio e video.

Nonostante sia esteriormente molto simile ai CD-ROM e ai DVD, questo genere di dischi nasce tuttavia per consentire di immagazzinare ingenti volumi di dati in alta definizione, ovvero a un’elevata qualità di compressione video: per questo motivo, dalla metà degli anni Duemila ha iniziato gradualmente a soppiantare tutti gli altri formati di “data storage”.

Il Blu-ray Disc: come si è affermato questo standard

Dopo che il primo prototipo era stato presentato nel 2004, è dal 2006 che il Blu-ray Disc ha cominciato a diffondersi, grazie anche alla spinta data dall’uscita della PlayStation 3, la prima console videoludica a montare questo supporto. blu-ray-disc-1200x630-c

A differenza degli HD DVD (progetto che nel 2008 è stato definitivamente accantonato), questi dischi ottici possono anche contenere oltre 200 GB di dati, ossia una quantità 40 volte maggiore dei DVD Single Layer (4.7 GB); inoltre, grazie alla lunghezza d’onda più corta del laser utilizzato (405 nanometri) e ricorrendo a dei “codec” di compressione più evoluti come MPEG-4, il Blu-ray Disc consente di memorizzare i film a una risoluzione di 1920×1080 pixel in “high definition” e quindi senza perdita di qualità, mentre i dati audio non vengono compressi.

I vantaggi: sicurezza dei dati e avvento dell’Ultra HD

Attualmente, il Blu-ray Disc è supportato da quasi 200 società che operano a livello internazionale nel settore dell’entertainment: questo soprattutto perché i dischi, a differenza di altri supporti ottici, hanno un ciclo di vita di quasi 50 anni mentre, dal punto di vista della sicurezza dei dati, offrono maggiori garanzie anche grazie al sistema AES (Advanced Encryption Standard).

Inoltre, dopo che nel 2013 la Blu-ray Disc Association ha annunciato ufficialmente i supporti Ultra HD (pensati per i video in formato 4K, vale a dire a 3840×2160 pixel) e ne ha definito le specifiche, i primi player compatibili stanno prendendo piede sul mercato e permetteranno di riprodurre dischi con filmati di risoluzione superiore anche al consueto Full HD.

http://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2016/12/blu-ray-disc-1200x630-c.jpghttp://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2016/12/blu-ray-disc-1200x630-c-150x150.jpgRedazioneCinemaIl Blu-ray Disc è un supporto ottico (cioè leggibile e scrivibile tramite un laser blu) destinato alla memorizzazione di dati audio e video. Nonostante sia esteriormente molto simile ai CD-ROM e ai DVD, questo genere di dischi nasce tuttavia per consentire di immagazzinare ingenti volumi di dati in alta definizione,...Tecnologia Digitale