Negli ultimi anni la tecnologia ha compiuto passi da gigante, ed una delle pietre miliari più importanti è sicuramente la stampa in 3D: nata alla fine degli anni 80, la stampa in 3D si è subito posta come una valida alternativa alle classiche procedure di fabbricazione di componenti di ogni natura.

Con il passare degli anni, le stampanti 3D hanno mostrato i propri vantaggi: velocità di produzione (o di stampa) molto elevata, costi ridotti, precisione importante, possibilità di stampare e assemblare parti composte da diversi materiali con diverse proprietà fisiche e meccaniche in un singolo processo di costruzione.

Nessuno, però, avrebbe mai pensato che il mondo dell’automobilistica sarebbe potuto essere anche solo sfiorato da questa tecnologia, ma così è stato: è stata presentata una automobile futuristica e rivoluzionaria, totalmente stampata in 3D: il suo nome è Blade e promette di cambiare il concetto di catena di costruzione delle autovetture. Vediamola nei dettagli.

Blade, il futuro dell’automobile

Blade è stata realizzata completamente mediante un processo di stampa in tre dimensioni: è un’automobile sportiva, futuristica, elegante e somiglia incredibilmente alla macchina di Batman. È stata ideata, progettata e stampata dall’azienda Divergent 3D.

Blade è una supercar, ed è la prima automobile al mondo ad essere completamente realizzata con processi di stampa 3D: ogni singolo componente, ogni curva e ogni particolare è stato architettato con programmi al computer e poi stampato. La linea dell’automobile è aggressiva ed all’avanguardia.Blade supercar

L’ideatore del progetto, Kevin Czinger, ha sfruttato come materiale di base delle polveri metalliche, sfruttandole per realizzare raccordi d’alluminio collegati l’uno con l’altro da tubi in fibra di carbonio.

Il risultato è una struttura reticolare, estremamente leggera ma anche resistente agli urti. Blade pesa meno di 650 kg e potrebbe ospitare anche un motore dell’inverosimile potenza di 700 cv. I test di durata e resistenza dei materiali stampati in 3D hanno lasciato a bocca aperta gli ingegneri.

Vantaggi della stampa 3D

Tra i vantaggi maggiori del metodo di stampa in 3D, rispetto alla catena industriale classica, vi è la possibilità di progettate e personalizzare ogni infinitesimo aspetto dell’automobile. E non si tratta solo di aspetti estetici: la Blade, infatti, grazie alla stampa 3D è stata ingegnerizzata per pesare pochissimo senza andare a inficiare la sicurezza: il modello rivoluzionario della casa, infatti, pesa tre volte meno rispetto alla elettrica Model S della casa Tesla.

La Divergent 3D ha deciso di investire in questo mercato -per ora del tutto inesistente- delle vetture stampate, perché i vantaggi sono tanti: abbattere i costi, permettere una personalizzazione estrema dei modelli, ridurre i tempi di produzione dell’automobile, e così via.

La Divergent 3D, ora, collaborerà con la grande casa automobilistica francese Peugeot; con questa importante e avventurosa partnership si tenterà di introdurre il sistema di stampa in 3D nella produzione su scala industriale. Un progetto di collaborazione simile sta per essere intrapreso con la società SLM Solutions.

Anche se la riduzione dei tempi rientra nei futuri vantaggi della stampa, per ora si tratta di una barriera da superare: infatti, costruire un’auto con una stampante è un processo ancora troppo lungo. Il futuro saprà sicuramente sorprenderci.

http://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2017/01/Blade-Dm-supercar-auto-stampa-3d-01-1024x720.jpeghttp://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2017/01/Blade-Dm-supercar-auto-stampa-3d-01-150x150.jpegRedazioneTecnologiaNegli ultimi anni la tecnologia ha compiuto passi da gigante, ed una delle pietre miliari più importanti è sicuramente la stampa in 3D: nata alla fine degli anni 80, la stampa in 3D si è subito posta come una valida alternativa alle classiche procedure di fabbricazione di componenti di...Tecnologia Digitale