I mezzi di trasporto aerei, come appunto quelli delle compagnie di volo, potrebbero ben presto subire una grande e piacevole evoluzione rappresentata dall’inserimento di un nuovo motore al plasma sul quale i ricercatori stanno assiduamente lavorando.

Il principi del nuovo motore al plasma

Il mondo della tecnologia introduce il nuovo prototipo di motore al plasma che, secondo quanto dichiarato dagli stessi tecnici che sono al lavoro su tale strumento, potrebbe raggiungere i 20 chilometri al secondo, per quanto riguarda la velocità, con una media di 72 mila all’ora.
Si tratta di una rapidità da capogiro che per ora è stata solamente raggiunta dai missili spaziali, che sfruttano dei motori collaudati ed in grado di superare, senza alcuna difficoltà, l’atmosfera terrestre.
Il capo del progetto Berkant Göksel è però abbastanza positivo in merito alla realizzazione di questo nuovo motore al plasma, che potrebbe vedere la sua realizzazione finale nel corso dei prossimi 3 anni, visto che i risultati fino ad ora ottenuti fanno ben sperare nell’innovazione di questo genere di strumento.

Il nuovo motore al plasma ed i vari test

Il coordinatore del progetto del nuovo motore al plasma, ovvero Berkant Göksel, ha sostenuto che sono stati fatti diversi test e che tutti sono terminati con un esito positivo.
Per far funzionare il motore è stato adoperato un insieme di gas che bombardati rapidamente da degli impulsi elettronici, che permettono la scissione degli elettroni agli atomi, consentono allo stesso gas di divenire plasma e di dare quindi la spinta necessaria al motore affinché questo possa funzionare in maniera corretta e costante.

I test nel laboratorio sono però stati svolti in un ambiente vuoto, ovvero senza che gli stessi motori venissero sottoposti alle condizioni climatiche dell’atmosfera esterna.
Pertanto è possibile che questo genere di operazione possa essere accompagnata da un risultato che potrebbe essere assai differente nel momento in cui questi motori verranno utilizzati nell’atmosfera esterna e quindi provati in un ambiente all’aperto.

Il piccolo e nuovo motore al plasma

Il problema principale che ancora ad oggi blocca l’inserimento di questi motori nei vari mezzi di trasporto aerei è da ricercare nella dimensione degli stessi.
Essi risultano essere abbastanza piccoli di dimensione e di conseguenza per consentire ad un aereo carico di merci, oppure di passeggeri, di poter volare sfruttando questo nuovo motore, sono necessari oltre 10 mila modelli dello stesso.

Si tratta quindi di un procedimento che richiederebbe un aggiornamento completo della struttura dell’aereo, che dovrà ovviamente montare delle batterie potenti ma allo stesso tempo leggere affinché si possano evitare delle complicazioni durante il volo.

Proprio per questi motivi risulta essere possibile notare come il nuovo motore al plasma non sia in grado di poter essere adoperato in maniera sicura ed installato nei vari tipi di aereo.
L’ideatore e coordinato del progetto, ovvero Berkant Göksel, ha però spiegato che questa fase di lavorazione potrebbe richiedere meno tempo del previsto e che il nuovo motore al plasma potrebbe ben presto divenire realtà.

http://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2017/05/qatar-airways.jpghttp://www.digital-cinema.it/wp-content/uploads/2017/05/qatar-airways-150x150.jpgRedazioneTecnologiaI mezzi di trasporto aerei, come appunto quelli delle compagnie di volo, potrebbero ben presto subire una grande e piacevole evoluzione rappresentata dall'inserimento di un nuovo motore al plasma sul quale i ricercatori stanno assiduamente lavorando. Il principi del nuovo motore al plasma Il mondo della tecnologia introduce il nuovo prototipo...Tecnologia Digitale